Pappa reale

LA PAPPA REALE, un ricostituente naturale dalle proprietà rivitalizzanti e stimolanti.

La pappa reale è una sostanza gelatinosa che tende a ispessirsi con l’invecchiamento, e il cui colore può modificarsi a contatto con l’aria, variando dal bianco al giallo con riflessi perlacei. Essa viene elaborata dalle api a partire dal polline e prodotta attraverso un processo di secrezione delle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle api nutrici, destinandola così a diventare il nutrimento che riceveranno tutte le larve dalla schiusa al terzo giorno di vita. Questo fa sì che la pappa reale venga utilizzata subito dopo la secrezione, come prodotto fresco e non venga immagazzinata dalle api come avviene con il polline e il miele. Dopo i primi giorni di vita, le api si alimenteranno solamente con pollini e miele, ad eccezione di quelle destinate a imporsi come api regina, che continueranno a nutrirsi esclusivamente di pappa reale. Questo sarebbe il segreto della loro sorprendente longevità. Infatti le api regina vantano un ciclo di vita ampiamente superiore rispetto alle normali api operaie, dai cinque ai sei anni le prime, contro le sei o sette settimane delle seconde. Inoltre, grazie all’assunzione di pappa reale, le regine riescono a ingrossarsi e a crescere molto più velocemente rispetto alle api operaie, nonostante nascano entrambe da un uovo di dimensioni identiche.

Fu il naturalista ed entomologo olandese Jan Swammerdam (1637-1680) il primo a porsi il dubbio che la grossa differenza della durata di vita dei diversi tipi di api dipendesse proprio dal nutrimento, ma solo intorno al 1950 si arrivò ad avere una cospiqua conoscenza della composizione e delle funzioni della pappa reale. La pappa reale fresca si compone di acqua (57-70%),  proteine (14-15%),  zuccheri (12-13%),  lipidi (3-4%) e minerali (2%). La concentrazione dei suoi elementi rimane relativamente costante al variare delle condizioni dell’alveare, tuttavia, man mano che invecchia, tende a perdere alcune proprietà fondamentali, soprattutto quelle antibatteriche e antivirali, prodotte dall’acido 10-idrossidecenoico. Per questo motivo si consiglia l’assunzione del prodotto fresco, come d’altronde ci insegnano le stesse api. Infatti, una volta che si raccoglie, la pappa reale viene immediatamente refrigerata o liofilizzata per mantenere intatte tutte le sue proprietà.

Una delle particolarità della sua composizione è data dalla presenza di un’estrema varietà di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, grazie a cui la pappa reale deve la fama di ottimo ricostituente valido ad ogni età. Viene così somministrata ai bambini in fase di crescita, essendo un integratore alimentare particolarmente efficace, in quanto stimola l’appetito e il metabolismo e garantisce un buon funzionamento dell’apparato intestinale, contrastandone con successo anche i disturbi. La pappa reale viene prescritta spesso anche ai pazienti anziani per combattere i dolori reumatici e altre patologie legate al deterioramento delle ossa, nonché per favorire la concentrazione mentale e la memoria. Negli adulti in generale, la pappa reale ha degli effetti rivitalizzanti e energetici, il che la rende particolarmente adatta per integrare l’apporto nutritivo nei cambi stagionali, nell’attività sportiva, nei periodi di forti stress fisici e mentali e di convalescenza ma anche nei casi di lievi depressioni. Questi benefici sono dovuti al fatto che la pappa reale interagisce con il sistema nervoso, sul quale svolge anche un’azione protettiva prevenendo l’ansia e contrastando i disturbi del sonno.

Ma l’elenco delle sue proprietà non si esaurisce qui. Alcuni componenti della pappa reale ne fanno un inaspettato afrodisiaco e, agendo sul sistema ormonale, stimolano la libido in entrambi i sessi laddove ne venga diagnosticata una carenza. Di questa interazione beneficiano anche le ghiandole surrenali, le quali vengono rivitalizzate da un migliore funzionamento dell’apparato sessuale e producono una maggiore quantità di cortisone, rafforzando il sistema immunitario e aiutando l’organismo a combattere le allergie. Tuttavia, nelle persone che già soffrono di allergie ai prodotti apicoli se ne consiglia un uso cauto in quanto potrebbe generare delle reazioni collaterali (sebbene finora i casi siano stati molto sporadici) quali eczemi e pruriti, ma anche effetti più gravi come attacchi d’asma e shock anafilattico. Finora è stato dimostrato che questa sembra essere l’unica controindicazione nell’assunzione di pappa reale.

Un’altra azione positiva dell’assunzione di pappa reale viene riscontrata nel miglioramento della circolazione sanguigna e nel regolamento della pressione arteriosa. La ricerca scientifica ha rilevato di recente la presenza di flavonoidi nella pappa reale, da cui deriverebbero proprietà antibatteriche, disinfettanti, antinfiammatorie e antiossidanti. Così come la propoli, essa è dunque da considersi un antibiotico naturale e un’efficace cicatrizzazzante delle ferite. Le sue proprietà di rivitalizzazione delle cellule e di rallentamento del loro invecchiamento fanno sì che la pappa reale abbia un utilizzo anche nella cosmesi, ingrediente di creme e di maschere per il viso, capace di rendere la pelle più tonica ed elastica. Della sua assunzione beneficierebbe, inoltre, la salute dei capelli, i quali ne giovano in lucidità e in morbidezza. Questa sostanza “reale” si può dunque considerare un elisir di lunga vita e bellezza, dal nutrimento prezioso per il nostro organismo, in grado di rivitalizzarci e tonificarci anche all’esterno.

indietro def